Chi sono. E perchè

Filosofia Outdoor

Questo sito vuole raccontare storie.

Di luoghi, di persone, di itinerari lontani o vicino casa.

Storie di persone comuni, e non.

Di chi ha fatto dell’outdoor una filosofia di vita, non per forza il proprio mestiere.

Di chi ha scelto di uscire di casa, un giorno, per vivere il mondo sotto un’altra prospettiva.

Di chi ancora continua a farlo, di chi ha smesso, di chi non può più.

Sono un giornalista professionista, lavoro a Torino per il gruppo Telelombardia, sono corrispondente per Radio Capital e non mi sono fatto mancare anche varie esperienze su carta stampata. Ho seguito, e seguo, di tutto: cronaca, politica, sport.

All’alba, o di notte, corro. Vivo quasi al confine tra Piemonte e Valle d’Aosta, tra laghi, colline e montagne. Ed è qui che mi diverto. E tra quelle derive inimmaginabili che può prendere la vita, sono finito, negli anni, a fare un po’ di tutto. Ho corso per 90 km nei boschi del lago d’Orta. Ho concluso per due anni di fila la Lavaredo Ultra Trail, scarpinando giorno e notte per 120 km sulle Dolomiti. Ho attraversato, a piedi e di corsa, un pezzo di highland, in Scozia. E pure la Lapponia, ma quella volta non c’erano punti di appoggio e avevo sulle spalle uno zaino da 16 kg con tenda e sacco a pelo.

Là fuori c’è tutto questo. Non importa la latitudine o l’emisfero. Importa mettere il naso fuori casa. C’è una comunità di persone che vive così. Persone che popolano i boschi, i sentieri, le montagne. Dietro casa o sperduti chissà dove.

Per me, sono gli eroi della porta accanto. Escono dal seminato della banalità e dell’omologazione.

E’ una filosofia, appunto, e qui ho deciso di raccontarlo.

Tutto nasce solo per un motivo: per essere scritto con passione e per essere letto da persone appassionate.

Angelo Raffino